Eposodio99: Correlazione tra dati

Ehi, dov’è la mia scienza?

Come discusso nel precedente episodio, i dati scientifici perché siano validi devono essere verificati con quelli provenienti da altre fonti. Talvolta i dati forniti da altre sorgenti non corrispondono esattamente. Più sono vicini, piu’ siamo confidenti che siano giusti. Ma ci dobbiamo aspettare un riscontro esatto?

Questo esempio concreto dovrebbe chiarire cosa intendiamo. Supponiamo che tu ed un tuo amico usiate un cronometro per misurare i tempi di una gara podistica. Molto raramente registrerete esattamente lo stesso tempo. Questo non dipende dagli orologi; anche se sono appena stati controllati e funzionano perfettamente, tu ed il tuo amico misurerete tempi leggermente differenti. Perché pensi che questo possa succedere?

I tuoi tempi di reazione sono una sorgente di errore, e la precisione degli orologi può entrare in gioco. Per esempio, i cronometri che usi possono essere precisi solo al decimo di secondo. In linea di principio potresti misurare i tempi in modo più accurato se usassi cronometri al centesimo di secondo o addirittura al millesimo di secondo, ma con orologi di precisione più elevata, il tempo che ti serve per fermare il cronometro sarebbe un limite importante alla precisione della misura. L’accordo con la misura fatta dal tuo amico sarebbe in ultima analisi limitato dai vostri tempi di reazione e dalla precisione dei vostri orologi. Questo è sempre un limite finito; ci si deve aspettare che i risultati di una misura si accordino tra loro entro la precisione complessiva che hanno le misure e non oltre. Anche i più sofisticati cronometri, come quelli usati per le Olimpiadi o altre importanti competizioni, hanno limiti di precisione finiti, sebbene molto piccoli; questo è vero per tutti i sistemi usati per fare misure, non solo di tempo.

L’alieno è scontento perché le informazioni fornite da Epo e Alkina si accordano solo per l’87% con quello che hanno imparato da altre fonti. Comunque, date certe premesse un 87% di accordo può non essere così cattivo. In effetti potrebbe essere il miglior accordo che uno si aspetta quando si raccolgono i dati con due metodi differenti di misura. Tutte le misure scientifiche hanno limitazioni in questo senso, e una parte importante nell’affermazione di un risultato scientifico è la conoscienza della precisione con cui i dati sono stati presi.